Lirica

« Indietro

LA VEDOVA ALLEGRA di Franz Lehār

Febbraio 2016: sabato 27 (20,30) - domenica (16,30)

Operetta in tre atti su libretto di Viktor Léon e Leo Stein,
dalla commedia "L'Attaché d'ambassade" di Henri Meilhac
musica di Franz Lehár
Sugarmusic SpA - Edizioni Suvini Zerboni, rappresentante per l'Italia


La scelta degli interpreti è il risultato del Laboratorio LTL OperaStudio 2015

Direttore Nicola Paszkowski
Regia Fabio Sparvoli
Scene Giuliano Spinelli
Costumi Irene Monti
Coreografie Alessandra Panzavolta

OGI Orchestra Giovanile Italiana
Ensemble vocale del Progetto LTL Opera Studio

Nuovo allestimento del Teatro del Giglio di Lucca
Coproduzione Teatro del Giglio di Lucca, Teatro Goldoni di Livorno,
Teatro di Pisa, Teatro Coccia di Novara

Il Progetto LTL Opera Studio affronta in questa stagione l'operetta, genere del teatro musicale particolarmente adatta alla formazione di giovani cantanti-attori, con un nuovo allestimento e produzione di uno dei suoi massimi capolavori: La vedova allegra di Franz Lehár.
Coprodotto con i teatri di Lucca (capofila), Pisa e Novara, La vedova allegra vedrà il ritorno del direttore Nicola Paszkowski e dell'Orchestra Giovanile Italiana, due artefici del successo del Barbiere di Siviglia della passata stagione lirica al Goldoni, e del regista Fabio Sparvoli, già legato al progetto Opera Studio dalla bellissima produzione di Napoli milionaria di Rota allestita dai teatri toscani nel 2013.

Operetta tra le più note e rappresentate del compositore Franz Lehar fin dall'acclamato debutto viennese il 30 dicembre 1905. La sua popolarità approdò anche al cinema conquistando registi come Erich von Stroheim, Ernst Lubitsch e Curtis Bernhardt che ne firmarono versioni per il grande schermo. Si tratta del ritratto di una società che si abbandona alle feste danzanti e ai balli mondani, dal carattere lieve e frizzante ma anche con la consapevolezza di una celebrazione dell'ultimo trionfo del valzer. La danza presente in tutti e tre gli atti (polke, mazurke e valzer nel primo, balli folkloristici nel secondo e can-can nel terzo) è la rappresentazione di un movimento vorticoso nel quale si articola la vicenda della ricca ereditiera, il cui sogno d'amore si realizza solo grazie ad un intervento esterno quasi miracoloso ed inaspettato. Un esito che salva anche la società in cui il destino individuale si compie. I giovani interpreti di LTL Opera Studio si cimenteranno in una rappresentazione nota e facilmente fruibile al grande pubblico.

 

SimpleViewer richiede JavaScript e Flash Player. Scarica Flash