La Goldonetta - 05 Gennaio 2017

 

Classica con Gusto

Stagione di Musica da Camera (8^ ed.)

CLASSICA CON GUSTO 2017
in collaborazione con Menicagli Pianoforti e il M° Carlo Palese

Ottava edizione per “Classica con gusto”, la rassegna della Fondazione Teatro Goldoni di Livorno in collaborazione con Menicagli Pianoforti ed il Maestro Carlo Palese, che anno dopo anno è cresciuta grazie alla partecipazione ed il gradimento del pubblico complice una formula che ha favorito l’integrazione dell’ascolto con momenti di conversazione e di divulgazione dei programmi proposti.

La rassegna fino dalle sue origini si è posta infatti l’obbiettivo di avvicinare sempre più la musica ed suoi interpreti agli spettatori nella maniera più coinvolgente possibile, un ideale “salotto” familiare in cui assistere a straordinari concerti con alcuni dei protagonisti del panorama musicale ed avere l’opportunità di una conoscenza ed un dialogo diretto con loro sia prima che dopo l’evento, con un piacevole drink offerto dagli organizzatori. Serate gradevoli e ad un prezzo di particolare favore, sette appuntamenti all’insegna della varietà e novità che si affiancheranno anche per il 2017 a quelli della Stagione Concerti in Sala grande, per fornire ulteriori momenti di conoscenza ed approfondimento sul repertorio attraverso uno sguardo aperto e curioso ed avvicinare così sempre più il pubblico alla buona Musica.

  • Giovedì  5 Gennaio, ore 21
    FRANZ LISZT  VA ALL’ OPERA
    Costantino Catena, pianoforte
    musiche di F. Liszt
    Una serata dedicata all’Opera con un  altissimo tasso di virtuosismo e fantasia, qualità che Costantino Catena possiede pienamente.  Ci proporrà  alcune  fantasmagoriche elaborazioni lisztiane sulla musica teatrale di Verdi, Bellini, Mozart.  I lavori lisztiani sull’Opera rappresentano un equilibrio straordinario tra la celebrazione del  Canto  e una  iridescente scrittura pianistica: non trascrizioni, dunque, ma reinvenzioni  trasfigurate cariche di originalità.

Lunedì 23 Gennaio, ore 21
CALEIDOSCOPIO
Sofya Gulyak, pianoforte
musiche di J. S. Bach-F.Busoni, M. Moussorgsky, M. Ravel
Sofya Gulyak  ha vinto i più grandi concorsi internazionali ( tra tutti il Leeds in Inghilterra )  e da molti anni si esibisce regolarmente nelle maggiori sale e con le più prestigiose orchestre del mondo.  Docente al celeberrimo Royal College di Londra, è spesso in giuria di importanti concorsi pianistici.  Il “Caledoscopio” evoca un mondo di colori e immagini incantevoli e cangianti; queste le suggestioni di un programma di assoluta attrattiva e grande varietà stilistica culminante    nei  “Quadri di un’esposizione”.

  • Mercoledì 15 Febbraio, ore 21
    TRA FRANCIA E ITALIA: VIAGGIO NELLA MELODIA
    Mario Carbotta, flauto
    Carlo Balzaretti, pianoforte
    musiche di F. Poulenc, F. Borne-G. Bizet, G. Donizetti, N. Rota
    Il flautista Mario Carbotta ed il pianista Carlo Balzaretti formano  da molti anni un sodalizio molto affiatato.  Proporranno un percorso musicale tra  Italia e Francia,  paese quest’ultimo che tanto ha dato allo sviluppo della letteratura per flauto; ne sono un fulgido esempio la struggente Sonata di Poulenc e le brillanti divagazioni su Carmen.  Ci saranno anche alcune “chicche” da non perdere: un particolarissimo Donizetti e  la bellissima produzione strumentale di Nino Rota.

Martedì 21 Marzo, ore 21
LA TASTIERA INFINITA
Il Claviorgano incontra il Pedal-Piano  Prima Mondiale
Claudio Brizi, claviorgano
musiche di J.S. Bach, J. Pachelbel, B.Pasquini, A, Soler
Organista e clavicembalista di fama internazionale, Claudio Brizi ha dedicato molti anni ad esplorare il mondo degli strumenti cosiddetti  “ibridi”, che cioè racchiudono al loro interno le potenzialità e le caratteristiche di due o più strumenti a tastiera (Claviorgano, Harmonium-Célesta, Harmoniumklavier). Un concerto “fuori dagli schemi” con alcuni strumenti appartenenti alla collezione privata di Brizi, che annovera parecchie decine di oggetti rarissimi. Una  preziosa inaugurazione per Classica con Gusto alla scoperta di un mondo nuovo ed antico al tempo stesso.

  • Venerdì 21 Aprile, ore 21
    ….A PROPOSITO DELLA NOTTE
    Marco Tezza, pianoforte
    musiche di F. Chopin, R. Schumann
    La Notte può evocare la quiete di un chiaro di luna da cartolina, ma è soprattutto  uno spazio-tempo della mente  dove passioni, ricordi, emozioni e perfino   incubi si intrecciano e muovono l’anima.
    Il pianista Marco Tezza è un artista completo che affianca l’attività di direttore d’Orchestra a quella di esecutore: pianista di grande caratura e  originalità interpretativa, “racconterà” tutte le sfumature  della Notte  attraverso una scelta di Notturni di Chopin e  le visionarie fantasie dei Phantasiestuck di Schumann.

Martedì 9 Maggio, ore 21
1937
Alberto Bologni, violino
Carlo Palese, Pianoforte
musiche di M. Ravel, K. Szymanowski, G. Gershwin
Esattamente 80 anni fa scompaiono Maurice Ravel, Karol Szymanowski e George Gershwin: tre  musicisti  aperti a cogliere lo spirito dei tempi, in quel gioco di intersezioni  che l’Arte ha sempre dimostrato di saper  rappresentare. Ciò ha consentito di trovare un filo rosso tra i brani in programma, a tessere un percorso di rimandi e prestiti  in cui affiorano   simbolismo, elementi di  nuove culture musicali, ispirazione popolare assieme a fraseggi e strutture di respiro “classico”.
Un programma di intensa varietà e impegno virtuosistico affidato al violino di Alberto Bologni (violinista di grande caratura, già ospite di Classica con Gusto) e al pianoforte di Carlo Palese.

  • Martedì 16 Maggio, ore 21
    “ULTIMO SALUTO DA UN MONDO MIGLIORE”
    Mattia Zappa, violoncello
    Massimiliano Mainolfi, pianoforte
    musiche di F. Schubert, A. Dvorak, B. Martinu
    Il titolo della serata riprende una frase di Martinu a proposito della propria musica, che ascolteremo nella serata; frase dolorosa e insieme piena di speranza, pronunciata all’indomani dello scoppio della II guerra mondiale. Il “mondo migliore” è la Musica che parla al cuore e può far dimenticare gli orrori ed elaborare il dolore.  Frase perfetta anche per annunciare la meravigliosa  Sonata “Arpeggione” di Schubert.   Il violoncellista svizzero Mattia Zappa collabora stabilmente da oltre venti anni con Massimiliano Mainolfi; insieme hanno realizzato incisioni discografiche e tenuto concerti  in tutto il mondo. Un bellissimo “arrivederci” al termine della rassegna 2017.

Mediagallery

Visita il Teatro Goldoni

Scopri i dettagli

Visita la Goldonetta

Scopri i dettagli